George Lucas e il suo museo d’arte narrativa

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
YouTube
Instagram
Twitter
Visit Us
Follow Me
Pinterest

Un nuovo tipo di museo

Questa sera, di fronte al mio computer portatile, vestita col mio accappatoio “Jedi”, il mio spirito nerd non ha potuto evitare di parlarvi di questa stupefacente news appena battuta dalle Agenzie.

Californiano doc, Leggenda del cinema, uno dei più grandi ed innovativi registi oltre che grande sognatore, George Lucas ha deciso di aggiungere una freccia al suo arco. Sarà finalmente in grado di aprire il suo museo di arte narrativa, progetto tenuto per molti anni nel cassetto.

Questa mattina, il sito http://lucasmuseum.org/ ha annunciato ufficialmente l’inizio del progetto. L’edificio sarà un’astronave gigantesca e la costruzione avrà un costo di oltre un miliardo di dollari, quasi interamente finanziati dallo stesso George Lucas, davvero un Grande !

Il padre della saga di Star Wars installerà nel museo, alla fine è tata scelta Los Angeles, la sua collezione personale di dipinti di grandi maestri come Renoir, Degas e Rockwell, ma anche illustrazioni, arte per bambini, arte digitale oltre che costumi arrivati direttamente da film leggendari. Pezzi straordinari che avranno lo scopo di raccontare l’arte narrativa, vale a dire un’arte che racconta una storia.

Il museo sarà un viaggio meraviglioso attraverso tutte le forme d’arte. I manga si affiancheranno ai dipinti di Renoir, che a loro volta faranno compagnia agli storyboard di Avatar e di Star Wars! Un sogno per tutti gli appassionati di arti visive come me …

Purtroppo la data di apertura non è ancora stata annunciata, dovranno prima costruire il gigante di 3 ettari! Ma basta vedere i rendering apparsi in rete per rendersi conto della portata del progetto e per cominciare a contare i giorni !!

Lucas, come ha rivoluzionato il mondo del cinema spera, ancora una volta di abbattere tutte le barriere artistiche e sorprendere il mondo con un nuovo genere di museo in cui l’arte è solo arte senza seguire alcuna gerarchia. Da George c’era da aspettarselo!

La sua idea mi affascina un sacco e sono davvero entusiasta di vedere questo nuovo museo aprire tra pochi anni, e voi?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.